Cure palliative del Triangolo, cosa sono?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce le cure palliative nel seguente modo:

                  “Le cure palliative sono un approccio per migliorare la qualità di vita dei pazienti e dei loro familiari confrontati con una grave malattia progredente. Funzioni chiave sono: prevenire e ridurre la sofferenza attraverso l’identificazione precoce, la valutazione impeccabile ed il trattamento dei dolori e di altri problemi d’origine fisico, psicosociale o spirituale.”

Le cure palliative offrono sostegno al paziente e alla sua famiglia nella fase avanzata di una malattia non più guaribile. Anche durante la fase palliativa i volontari e tutti i collaboratori di Triangolo sono a disposizione per cercare di fare il meglio possibile per sostenere paziente e famiglia.

Fare cure palliative non significa “non più fare niente”, ma utilizzare le possibilità della medicina di punta fin quando ha senso e là dove portano a un miglioramento della qualità di vita. Nello stesso momento significa anche non perdere di vista l’adeguata preparazione del paziente al decorso sfavorevole della malattia e infine l’accettazione della morte come evento naturale della vita.

Avere attorno sempre lo stesso oncologo e lo stesso team favorisce un rapporto di fiducia ben consolidato fra paziente, familiari e curanti, presupposto per progettare l’ultimo periodo di vita in modo personalizzato, con meno sofferenze possibili, indipendentemente dalla scelta del luogo di cura.

Peculiare per l’Associazione Triangolo è la continuità della presa a carico. Dal momento della diagnosi l’oncologo con il suo staff in studio o in clinica prende a carico il paziente e lo segue personalmente durante tutto il percorso della malattia fino alla guarigione o durante tutto il percorso di malattia, anche nella fase terminale. Il paziente viene particolarmente seguito nei momenti di crisi come quello la diagnosi, della ricaduta o della fase avanzata necessitante di cure palliative o negli ultimi momenti di vita.

Le cure palliative

  • Danno sollievo al dolore e agli altri sintomi che provocano sofferenza.
  • Sostengono la vita e guardano al morire come ad un processo naturale.
  • Non intendono né affrettare né posporre la morte.
  • Integrano aspetti psicologici e spirituali nell’assistenza al paziente.
  • Offrono un sistema di supporto per aiutare la famiglia a far fronte alla malattia e al lutto.
  • Utilizzano un approccio di équipe per rispondere ai bisogni del paziente e della famiglia, incluso, se indicato il counselling per il lutto.
  • Migliorano la qualità di vita e possono anche influenzare positivamente il decorso della malattia.
  • Sono applicabili precocemente nel corso della malattia insieme con altre terapie che hanno lo scopo di prolungare la vita, come la chemioterapia, la radioterapia e altre terapie e comprendono le indagini necessarie per una migliore comprensione e un miglior trattamento delle complicazioni cliniche che causano sofferenza.